domenica, gennaio 22, 2017

Fragile


Mi hai fatto senza fine
questa è la tua volontà.

Questo fragile vaso
continuamente tu vuoti
continuamente lo riempi
di vita sempre nuova.

Questo piccolo flauto di canna
hai portato per valli e colline
attraverso esso hai soffiato
melodie eternamente nuove.

Quando mi sfiorano le tue mani immortali
questo piccolo cuore si perde
in una gioia senza confini
e canta melodie ineffabili.

Su queste piccole mani
scendono i tuoi doni infiniti.
Passano le età, e tu continui a versare,
e ancora c'è spazio da riempire.
Amen.
       Rabindranth Tagore



martedì, gennaio 10, 2017

MARTA



Me la porto dentro come un bocciolo
e la lascio sbocciare




"E devi anche avere fiducia che un giorno tutto si amalgamerà in una grande Sintesi."
       (  Etty Hillesum))

sabato, gennaio 07, 2017

Il senso dei Trichini per la neve (37° esima puntata)















Neve era allora e neve è stata anche quest'anno.
D'altra parte... avendo scelto di sposarsi il 5 gennaio cosa si può pretendere?

domenica, gennaio 01, 2017

Buon Anno


Vi auguro sogni a non finire,
la voglia furiosa di realizzarne qualcuno,
vi auguro di amare
ciò che si deve amare
e di dimenticare 
ciò che si deve dimenticare,
vi auguro passioni,
vi auguro silenzi,
vi auguro il canto degli uccelli al risveglio
e risate di bambini,
vi auguro di resistere
all'affondamento,
all'indifferenza,
alle virtù negative 
della nostra epoca.
Vi auguro soprattutto
di essere voi stessi.
       Jacques Brel